About

I was born in Aosta in 1965. I live and work in Trento but I frequently spend time in Brixen, my hometown.

My first contact with photography began by serendipity in 2005 when, while getting ready for a trip to… someone “constrained” me to take back home some snapshots, and with a borrowed digital compact, so I did. More trips followed and I began to take a pleasure on it, up to the point when I thought it was time to get my own camera.

I photograph, for the most part, the landscape familiar to me, the mountain ranges close to my home. Beyond this, I am very fond of portrait. When I stop and take time to study a particular subject, without any assumption of being systematic, I call it a “project”.

I use both digital and analog cameras. My favourite one is the 4×5 inches but when weight becomes a problem I don’t disdain medium format cameras, both digital and analog. Whatever the means of capture I believe the photographic process is complete only after the production of a print. On this I have invested, and keep investing, much care and time.

 

 

Sono nato ad Aosta nel 1965. Vivo prevalentemente a Trento e, un po’ meno di frequente, a Bressanone.
Il mio coinvolgimento con la fotografia cominciò in maniera del tutto casuale nel 2005, quando, in occasione di un viaggio, mi venne “imposto” di scattare qualche foto con una compatta digitale in prestito. Seguirono altri viaggi e cominciai a prendere gusto alla cosa, tanto che dopo qualche tempo pensai che era il caso di possedere un apparecchio fotografico personale.
Fotografo prevalentemente il paesaggio naturale a me familiare, le montagne intorno a casa mia. Oltre a questo sono appassionato di ritratto. Quando mi soffermo su un soggetto particolare, senza pretese di sistematicità, lo definisco “progetto”.
Per la cattura delle immagini mi servo di macchine fotografiche sia digitali che analogiche. Il mezzo di acquisizione da me preferito è la fotocamera 4×5 pollici, ma se il peso è un problema non disdegno di utilizzare macchine medio formato analogiche, o digitali. Quale che sia il supporto utilizzato per la cattura, ritengo che il processo fotografico si completi unicamente mediante la produzione di una stampa, su carta o su altro supporto fisico. E’ questo un aspetto su cui ho investito e continuo ad investire molto tempo e cure.